Previsioni economiche e €-coin (gennaio 2021)

di lettura

Previsioni economiche d’inverno della Commissione Europea e andamento €-coin di Banca d’Italia.

Previsioni economiche e €-coin (gennaio 2021)

Secondo le previsioni economiche di inverno della Commissione Europea il Pil italiano chiude il 2020 a -8,8% (a novembre la previsione era -9,9%).

Il commissario all'economia Paolo Gentiloni ha dichiarato: "Visto che la recessione nel 2020 non è stata profonda come previsto, e grazie ai vaccini, ci si attende che la Ue raggiunga i livelli di crescita che aveva nel quarto trimestre 2019, già nel secondo trimestre del 2022, prima di quanto previsto lo scorso autunno".

In Italia le ultime misure di contenimento, rispetto a quelle della primavera del 2020, hanno inciso in maniera meno generalizzata. Il settore industriale e il settore delle costruzioni hanno continuato a operare senza restrizioni e questo ha in parte ridotto il calo della produzione registrato nel quarto trimestre del 2020.

L’indice di fiducia economica della Commissione europea (ESI) a gennaio ha mostrato una leggera flessione. La fiducia è migliorata di circa un punto nell’industria e, solo marginalmente, nelle costruzioni, mentre è decisamente peggiorata nel commercio al dettaglio e, in misura più contenuta, nei servizi. L’ESI è diminuito in Francia (-2,6) e Germania (-2,3), mentre ha registrato un recupero in Spagna (+2,4) e Italia (+0,4).

La Commissione Europea ha rivisto al ribasso l’entità del rimbalzo dell’economia italiana nel 2021: +3,5% rispetto al 4,1% previsto a novembre.

Anche secondo la Congiuntura Flash dell’Ufficio Studi Confindustria (gennaio 2021)  “Il recupero del PIL italiano è posticipato, una vera ripresa si potrebbe avere solo da metà 2021 se la vaccinazione abbatterà l’emergenza sanitaria e farà ripartire i consumi. Più ampia a inizio 2021 la forbice in Italia tra servizi ancora in crisi e industria che regge, con andamenti divergenti anche nelle corrispondenti dinamiche dei prezzi al consumo.

Per l’export italiano lo scenario è un po’ migliorato, sulla scia di scambi mondiali in lenta espansione, mentre le principali economie dell’Eurozona hanno chiuso il 2020 meno peggio del previsto. Un forte rimbalzo è atteso solo dal 3° trimestre 2021, sopra le stime iniziali se la vaccinazione sarà efficace e rapida”.

€-coin in forte aumento a gennaio

€-coin è l’indicatore sviluppato dalla Banca d’Italia che fornisce una stima sintetica del quadro congiunturale corrente nell’area dell’euro.

In gennaio €-coin è salito a 0,99 (da 0,38 in dicembre), proseguendo il recupero della dinamica di fondo dell’economia dell’area dell’euro. L’andamento dell’indicatore riflette la tenuta dell’attività manifatturiera e gli elevati livelli della fiducia delle imprese del comparto.

Per la stima della dinamica di fondo del PIL si prendono in considerazione vari parametri, tra cui: indici di produzione industriale, sondaggi congiunturali, indicatori di domanda e indici di borsa. €-coin precede di alcuni mesi l’uscita del dato ufficiale sulla crescita trimestrale del PIL dell’area rilasciato dall’Eurostat e ne anticipa il segnale.

Valori più recenti dell’indicatore

Mese

€-COIN

Gennaio 2020

0,37

Febbraio 2020

0,32

Marzo 2020

0,13

Aprile 2020

-0,34

Maggio 2020

-0,24

Giugno 2020

-1,05

Luglio 2020

-1,22

Agosto 2020

-1,59

Settembre 2020

-1,45

Ottobre 2020

0,11

Novembre 2020

0,11

Dicembre 2020

0,38

Gennaio 2021

0,99

 

 

Analisi di mercato
A gennaio crolla del 38% l’export Made in Italy verso il Regno Unito
A gennaio crolla del 38% l’export Made in Italy verso il Regno Unito
Secondo un'analisi Coldiretti dei dati Istat relativi al commercio estero di gennaio 2021, le esportazioni Made in Italy nel Regno Unito sono crollate del 38,3% per effetto degli ostacoli burocratici e amministrativi.
Censis: Reinventare il turismo
Censis: Reinventare il turismo
Il quarto numero del “Diario della transizione” curato dal Censis è dedicato al settore del turismo, uno dei più colpiti dall’emergenza sanitaria.
Analisi settori industriali Prometeia:  febbraio 2021
Analisi settori industriali Prometeia: febbraio 2021
Secondo le stime Prometeia, l’industria manifatturiera italiana chiuderà il 2020 con un calo tendenziale del giro d’affari del 10.2% (- 132 miliardi di euro rispetto al 2019).
Nuove opportunità di investimento in Indonesia
Nuove opportunità di investimento in Indonesia
L’Indonesia è il paese con il maggior potenziale di crescita a lungo termine nel Sudest asiatico. ...
SACE - Simest: Export italiano dicembre 2020
SACE - Simest: Export italiano dicembre 2020
Il 2020 si è chiuso con una flessione dell'export italiano di beni del 9,7% rispetto all'anno precedente, il dato peggiore dalla crisi del 2009 ma comunque superiore alle attese.
Export settore cosmetico
Export settore cosmetico
L’ultima analisi congiunturale di Cosmetica Italia (febbraio 2021) conferma  le pesanti difficoltà incontrate dalle imprese italiane sul mercato interno e sul mercato estero.
Previsioni economiche e €-coin (gennaio 2021)
Previsioni economiche e €-coin (gennaio 2021)
Previsioni economiche d’inverno della Commissione Europea e andamento €-coin di Banca d’Italia.
Dinamiche export regioni italiane
Dinamiche export regioni italiane
Analisi SACE - Simest sulle dinamiche dell’export di province e regioni italiane (gennaio – settembre 2020).
Crollo del turismo nel 2020
Crollo del turismo nel 2020
Le restrizioni ai viaggi causate dalla pandemia hanno colpito come non mai il settore turistico globale: il calo del 74% degli arrivi di turisti nel mondo ha causato perdite per 1.300 miliardi di dollari rispetto al 2019.
Vino certificato e biologico made in Italy
Vino certificato e biologico made in Italy
Il Working paper elaborato dall’Istat descrive, elabora e analizza i principali indicatori relativi al vino certificato e al vino biologico.