Sistema Casa: mercati trainanti e frenanti l’export italiano

di lettura

Andamento complessivamente debole per l'export italiano di Sistema Casa, in leggero calo tendenziale nei primi tre mesi del 2017, ma con performance piuttosto eterogenee a livello di mercati di destinazione.

Image

Pur con un andamento complessivamente negativo (-1.3% nei valori tendenziali in euro), nel primo trimestre dell'anno le esportazioni italiane di Sistema Casa risultano in crescita tendenziale in una maggioranza dei mercati mondiali (83 sui 152 analizzati nell'ambito del Sistema Informativo Ulisse). Tuttavia, solo su una minoranza (43%) di mercati la performance delle vendite italiane appare più favorevole della media dei concorrenti UE28. 

Mercati trainanti

Nei primi tre mesi dell'anno i contributi più rilevanti alla crescita delle vendite italiane di prodotti del Sistema Casa sono derivati:

  • Slovacchia (con un incremento dell'export italiano di 34 milioni di euro rispetto al corrispondente trimestre 2016, pari al +95.5%, di ben 94 punti più dinamico dell'insieme dei concorrenti UE28)
  • Kuwait (in aumento tendenziale di quasi 27 milioni di euro, pari al +111.8%, circa 75 punti più dinamico dei concorrenti UE28)
  • Russia (+19 milioni di euro, pari al +10.9%, in linea con la performance media dei concorrenti UE28)
  • Iran (in crescita di oltre 11 milioni di euro, pari al +44.1%, anche se meno dinamico di oltre 9 punti rispetto alla media dei concorrenti UE28)
  • Spagna (+11.2 milioni di euro, pari al +4.2%, in linea con la media dei concorrenti UE28).

Mercati frenanti

I mercati più penalizzanti per l'export italiano di Sistema Casa nel primo trimestre dell'anno sono risultati:

  • Germania (in calo di 68 milioni di euro rispetto al primo trimestre 2016, pari al -7.5%, di quasi 5 punti meno dinamico dell'insieme dei concorrenti UE28)
  • Regno Unito (in calo di quasi 36 milioni di euro, pari al -8.5%, di 5 punti e mezzo meno dinamico della media dei competitori dell'area UE)
  • Algeria (-20 milioni di euro, pari al -33%, di oltre 14 punti meno dinamico dei competitori UE)
  • Azerbaigian (-18.7 milioni di euro, pari ad un calo tendenziale prossimo ai 60 punti percentuali, di 19 punti più negativo della media dei competitori UE)
  • Singapore (-18.5 milioni di euro, pari ad un calo di circa 45 punti percentuali, di oltre 30 punti più penalizzante della media UE28).


    Fonte: Sistema Informativo Ulisse (Congiuntura Paesi UE).

Analisi di mercato
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Venture capital in Italia: +48% nel 2022
Italian Tech Alliance e Growth Capital hanno pubblicato i dati sugli investimenti in venture capital in Italia.
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
SACE SIMEST Export italiano novembre 2022
Tra gennaio e novembre le vendite all’estero di beni si sono confermate in ampio rialzo (+20,5% rispetto allo stesso periodo del 2021). L’andamento è guidato dai valori medi unitari (vmu; 20,1%), stabili i volumi (+0,3%).
Previsioni economiche BCE
Previsioni economiche BCE
La BCE ha rivisto al ribasso le previsioni di crescita per l’Area dell’euro nel biennio 2023 e 2024 e al rialzo le proiezioni sull’inflazione.
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Turismo invernale in montagna e cambiamenti climatici
Il turismo di montagna fornisce un contributo significativo all'economia delle aree alpine ed è uno dei pilastri del settore turistico italiano.
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Messico: buone prospettive per il made in Italy
Il Messico è l’unico Paese dell’America Latina a essere realmente inserito all’interno delle catene del valore regionali e globali.
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
SACE SIMEST Export italiano ottobre 2022
Nei primi 10 mesi del 2022 le esportazioni italiane di beni continuano a crescere (+20,8% rispetto a gennaio-ottobre 2021).
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Rapporto Ismea Qualivita 2022
Ismea e Qualivita hanno pubblicato il report sulle produzioni agroalimentari e vitivinicole italiane Dop, Igp e Stg nel 2021.
La Croazia entra nell’Area dell’euro
La Croazia entra nell’Area dell’euro
Il 1° gennaio 2023 la Croazia ha adottato la moneta unica ed è diventata il 20° membro dell’area dell’euro.
Rapporto Italia 2022 Sustainable Development Goals (SDGs)
Rapporto Italia 2022 Sustainable Development Goals (SDGs)
L’Istat rende conto del cammino compiuto dall’Italia verso gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
La Lombardia è la regione italiana che attrae più investimenti diretti
La Lombardia è la regione italiana che attrae più investimenti diretti
Regione Lombardia, in collaborazione con Il Sole 24 Ore | Radiocor, ha pubblicato il primo numero di Lombardia Economy con dati aggiornati sugli investimenti diretti esteri.