Aumenta la tassazione per le aziende straniere che vendono servizi in India

di lettura

Il Governo indiano ha recentemente approvato una nuova disposizione in materia tributaria aumentando, dal 1° aprile 2013, l’aliquota della TDS (Tax Deducted at Source, ovvero la ritenuta alla fonte) per le prestazioni di servizi tecnici e di royalty ad aziende in India.

Aumenta la tassazione per le aziende straniere che vendono servizi in India

La tassazione, secondo la nuova direttiva di New Delhi, passa dunque dal 10% al 25%; tuttavia, dal momento che Italia e India hanno stipulato un accordo contro la doppia imposizione fiscale che prevedeva un limite del 20%, la TDS per le nostre imprese sarà del 20% e il cliente indiano cui sarà inviata la fattura, dovrà trattenere tale cifra.

Si reputa opportuna una precisazione: l’aliquota al 20% sarà solo per le aziende che saranno in possesso del PAN (Permanent Account Number, ovvero il codice che viene rilasciato dal Governo indiano su apposita richiesta delle imprese estere per poter operare in India) e che presenteranno regolarmente il Form 10 e TRC – Tax Residency Certificate. In caso contrario la tassazione sarà del 25%.

Alessandro Fichera

Tag dell'informativa
Fiscalità
IVA - Vat News: le novità di giugno
IVA - Vat News: le novità di giugno Novità IVA in Polonia e Romania  sono solo alcune delle news presenti nell’edizione di giugno della pubblicazione periodica di Unioncamere lombardia sulle novità fiscali dal mondo per le aziende lombarde.
Fatture UE e Extra UE: informazioni per la compilazione
Fatture UE ed Extra UE: informazioni per la compilazione Nell'articolo un approfondimento sulle informazioni necessarie da inserire nelle fatture UE ed extra UE.
Drop shipping: e-commerce senza gestione del magazzino
Drop shipping: e-commerce senza gestione del magazzino Il Drop shipping ha rivoluzionato il mondo dell’e-commerce e ed è sempre più diffuso tra le aziende. E’ un mercato sempre in crescita che, stando alle previsioni, dovrebbe raggiungere oltre 630 miliardi di dollari entro il 2022.
IVA - Vat News: le novità di maggio
IVA - Vat News: le novità di maggio Novità IVA in Regno Unito, Kuwait, USA e Grecia sono solo alcune delle news presenti nell’edizione di maggio della pubblicazione periodica di Unioncamere lombardia sulle novità fiscali dal mondo per le aziende lombarde.
IVA - Vat News: le novità di marzo
IVA - Vat News: le novità di marzo Novità IVA in Cina, Unione Europea, Sudafrica sono solo alcune delle news presenti nell’edizione di Marzo della pubblicazione periodica di Unioncamere lombardia sulle novità fiscali dal mondo per le aziende lombarde
IVA - Vat News: le novità di febbraio
IVA - Vat News: le novità di febbraio Novità IVA in Unione Europa, Giappone, Qatar e Paesi del Golfo sono solo alcune delle news presenti nell’edizione di febbraio della pubblicazione periodica di Unioncamere lombardia sulle novità fiscali dal mondo per le aziende lombarde.
Le misure di semplificazione degli scambi intracomunitari di beni
Le misure di semplificazione degli scambi intracomunitari di beni In attesa dell’avvento del sistema definitivo, dopo oltre 25 anni dall’adozione del regime transitorio degli scambi intracomunitari, gli Stati membri si sono accordati per modificare a titolo transitorio nel biennio 2020-2021 le attuali regole Iva.
IVA - Vat News: le novità di gennaio
IVA - Vat News: le novità di gennaio Al via una nuova iniziativa di Unioncamere Lombardia: una pubblicazione periodica per le aziende lombarde contenente tutte le novità IVA dei diversi Paesi del mondo.
Le novità IVA 2019 nel commercio elettronico diretto
Novità e semplificazioni IVA 2019 nel commercio elettronico diretto Dal 1 gennaio 2019 entreranno in vigore, a seguito del recepimento delle norme europee da effettuare entro il 31 dicembre 2018, le semplificazioni IVA relative al commercio elettronico diretto riferibili ai cosiddetti servizi elettronici. ...
Operatori economici affidabili: nuove regole per gli scambi intra Ue
Operatori economici: nuove regole per gli scambi intra Ue Dal prossimo gennaio 2019 anche in tema di IVA saranno introdotte importanti novità che trovano il proprio fondamento nell’auspicabile rapporto trasparente e collaborativo tra gli operatori economici e le amministrazioni.